Come influisce il fumo sulla fertilità?

Fumo e Fertilità

Così come fare sport ed avere un’alimentazione sana influiscono in maniera positiva sulla fertilità, alcune abitudini, come il fumo, il consumo di bibite alcoliche o lo stress, riducono la possibilità di rimanere incinta.
Le donne fumatrici hanno una minor possibilità di concepire rispetto alle non fumatrici ed, in più, il fumo complica i trattamenti di riproduzione assistita avendo delle ripercussioni sia sulla gravidanza che sulla salute del bambino.
Il fumo infatti produce effetti diretti sull’utero, dato che lo rende meno recettivo, per cui le possibilità d’impianto dell’embrione si vedono notevolmente ridotte. È nocivo anche per le ovaie visto che aumenta la perdita di ovocita e pregiudica la funzione riproduttiva, potendo tra l’altro anche anticipare la menopausa di 1 a 4 anni.

Il fumo aumenta l’infertilità maschile

La nicotina e gli altri elementi tossici che contengono le sigarette creano lesioni nel DNA dello spermatozoo, pregiudicando la qualità, quantità e mobilità dello sperma. Questo ha come conseguenza la diminuzione della capacità di fertilizzare gli ovocita. Inoltre, i problemi di erezione e la sterilità sono, in alcune occasioni, conseguenze dirette di questo vizio nocivo.

Conseguenze per la salute di tuo figlio

I problemi provocati dal fumo non finiscono una volta ottenuta la gravidanza; anzi, possono provocare in quello stesso periodo diverse alterazioni e creare conseguenze per la salute del nascituro.
In alcuni casi si è visto che interferisce nella stessa fertilità del nascituro, specialmente se si fuma durante i primi tre mesi di gestazione.
Se è maschio, il suo volume testicolare, la concentrazione e mobilità spermatica possono vedersi ridotte; e se è femmina, avrà maggiori possibilità di sviluppare una menopausa precoce.

Che succede se smetto di fumare?

Gli effetti del fumo in termini di fertilità possono essere reversibili se si smette di fumare. Innanzitutto, smettere di fumare fa sì che siano maggiori le possibilità di avere un risultato positivo nei trattamenti di riproduzione assistita.
Quanto più tempo passa da quando si ha smesso di fumare, meglio è per rigenerare la capacità riproduttiva della donna; laddove per l’uomo aumenta la concentrazione degli spermatozoi, migliorandone anche la mobilità.
Le coppie che desiderano avere figli in modo tradizionale dovrebbero togliersi il vizio del fumo e condurre un tipo di vita sano che favorisce senza dubbio la propria fertilità e la buona salute del bimbo.

2 Comments

Giovanni

Salve,
ci sono delle statistiche sui miglioramenti della fertilità maschile dopo aver smesso di fumare?
Inoltre: quanto tempo dopo aver smesso completamente è possibile apprezzare un miglioramento dei parametri di fertilità (es. concentrazione, motilità, forme normali?)
Grazie in anticipo

Reply
Dra Lin

“Buongiorno,
Si’ la sospensione del fumo migliora i parametri seminali e gli effetti si iniziano a vedere a tre mesi di distanza dalla sospensione del fumo.
Un saluto, “

Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *