Come ci si prepara per una Fecondazione In Vitro.

La FIVET implica 4 fasi principali: l’induzione all’ovulazione, il prelievo ovocitario, la fecondazione ed il trasferimento embrionale. Prima di iniziare il trattamento è importante informarsi bene sulle varie fasi e seguire una serie di raccomandazioni per essere preparati sia a livello fisico che mentale e per ottenere un alto indice di successo nel procedimento. Qui di seguito esamineremo alcuni suggerimenti fondamentali da tenere in considerazione per prepararsi ad una fecondazione in vitro.

Seguire un’alimentazione equilibrata

Prima di iniziare un trattamento di FIVET è necessario prestare speciale attenzione all’alimentazione ed evitare il cibo spazzatura, gli zuccheri, i grassi saturi e fare scorta di vitamine e minerali.

Adotta una dieta che contenga molte verdure a foglia verde, frutta, vegetali, calcio e proteine. Scegli carboidrati integrali non raffinati come il pane di grano integrale, di avena o di segale. Il processo di raffinazione distrugge una gran quantità di nutrienti e aumenta i livelli di insulina in sangue.

Gli acidi grassi Omega 3, in particolare DHA, EPA e DPA, sono considerati molto vantaggiosi e li troviamo nel pesce. Affinché il corpo ne abbia un apporto sufficiente, l’ideale è di due razioni settimanali (340gr/settimana). Si consiglia di selezionare pesci con un basso contenuto di mercurio come gamberi, tonno in scatola, trota, pollack e salmone. Un’alternativa vegetariana è optare per i semi di lino o integratori in capsula.

Potrebbe essere indicato integrare con vitamine prenatali che apportino acido folico, ferro, calcio e vitamine del gruppo B. È importante affidarsi ad uno specialista per evitare una ipervitaminosi indotta dall’eccesso. Non è consigliabile iniziare una dieta molto restrittiva con poche calorie o pochi carboidrati poiché si potrebbe pregiudicare il trattamento di FIVET.

Fare esercizio regolarmente

Fare quotidianamente esercizio fisico moderato è un altro consiglio fondamentale. Il sovrappeso o le cattive condizioni fisiche comportano una minore probabilità di concepire un bambino in un ciclo di fecondazione in vitro. Camminare, praticare yoga o altri tipi di attività possono essere grandi alleati della fertilità, dal momento che:

– L’esercizio migliora la circolazione sanguigna e l’ossigenazione dei sistemi corporei a livello cellulare.

– L’attività fisica moderata è un grande riduttore di stress.

– Inoltre, migliora l’equilibrio ormonale: l’esercizio regolare tonifica la muscolatura, aiuta a regolare il ciclo mestruale e riduce i sintomi premestruali.

– Studi recenti hanno dimostrato che immediatamente dopo l’esercizio fisico il livello di endorfine nel sangue aumenta considerevolmente. Queste sono considerate gli ormoni della felicità, analgesici naturali che combattono la depressione e l’ansia.

Dormire bene

Mantenere un ciclo del sonno sano è tan importante quanto la nutrizione. Ecco perché è importante dormire almeno 8 ore al giorno. Per riuscire a dormire bene abbiamo bisogno di organizzare il nostro sonno in modo responsabile. Bisogna andare a letto e svegliarsi ogni giorno alla stessa ora, per quanto possibile. Per farlo, stabilisci un orario e obbligati a rispettarlo. Alcune applicazioni possono aiutarti attraverso notifiche che arrivano al momento in cui devi andare a dormire. Possono anche calcolare le ore effettive di sonno e la qualità dello stesso.

Un altro suggerimento è quello di cercare di dormire con la stanza completamente al buio, in quanto questo migliorerà la produzione di melatonina, un ormone che è utile per il sano sviluppo dei follicoli.

Alleviare lo stress

Lo stress è un fattore che influisce significativamente sul successo di una FIVET. Ecco perché è importante alleviarlo e mantenere la calma. Ogni pensiero negativo produce nel nostro corpo un messaggio chimico che colpisce il sistema immunitario o il sistema endocrino. Quest’ultimo svolge un ruolo molto importante nella fertilità.

La difficoltà nel concepire dopo diversi tentativi, può generare nella coppia sentimenti di frustrazione, impotenza, fallimento e sensazione di mancanza di controllo della situazione.

Camminare, fare yoga, Mindfulness, leggere o semplicemente parlare con gli amici sono alcune delle cose che possono aiutarci a rilassarci.

Per aiutare, a Barcelona IVF abbiamo un team di psicologi che sostengono i pazienti fin dall’inizio del trattamento e durante tutto il processo.

Mettere in pratica questi consigli nutrizionali e sulla salute per un periodo minimo di quattro a sei settimane prima dell’inizio del primo ciclo di fecondazione in vitro potrà influire positivamente sul trattamento.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *