FIVET su ciclo spontaneo, che cos’è?

La FIV in ciclo naturale è una forma di fecondazione in vitro che si basa nel’ottenere un unico ovocito di grande qualità. Scopri tutto su questo trattamento!

La FIVET su ciclo spontaneo è una forma di fecondazione in vitro che si basa sull’ottenimento di un singolo ovocita di alta qualità. In alcuni casi le cliniche di riproduzione assistita offrono questa opzione, visto che a volte è il nostro stesso corpo meglio seleziona l’ovocita di migliore qualità.

La FIVET su ciclo spontaneo è un trattamento semplice che si realizza, così come indica il nome, durante il ciclo spontaneo della paziente senza terapia ormonale. E’ necessario fare dei controlli per programmare il prelievo ovocitario subito prima che cominci l’ovulazione naturale. Quando si è ottenuto l’ovocita si feconderà in laboratorio e si coltiverà fino a quando raggiunga lo stato ottimale per essere trasferito nell’utero materno e far sì che la donna possa rimanere incinta.

Tipi di ciclo spontaneo

Secondo il protocollo utilizzato, la fecondazione in vitro su ciclo spontaneo può essere:

  • Ciclo spontaneo: non viene assunto nessun farmaco durante il processo di ovulazione. Si faranno solo dei controlli ecografici e ormonali per seguire lo sviluppo follicolare fino all’ovulazione. Il prelievo ovocitario viene programmato nel momento in cui ci si rende conto che l’ovulazione sta per iniziare. Questa opzione ha lo svantaggio che i controlli devono essere frequenti per poter identificare correttamente il momento dell’ovulazione.
  • Ciclo spontaneo modificato: in questo caso lo sviluppo follicolare avviene naturalmente con tutti i suoi vantaggi, però viene introdotto un farmaco a basso dosaggio alla fine del processo per evitare l’ovulazione spontanea. In questo modo siamo in grado di controllare il momento dell’ovulazione ottenendo dei risultati migliori.

 A seconda del tipo di sperma utilizzato, la FIVET su ciclo spontaneo può essere fatta:

  • con lo sperma del partner: gli spermatozoi si ottengono con la masturbazione. Quando non ci sono spermatozoi nell’eiaculazione si possono ottenere con un’aspirazione testicolare (TESA) o una biopsia testicolare (TESE).
  • Con lo sperma di un donatore: i donatori di sperma sono uomini giovani di buona salute fisica e mentale. Per diventare donatori di sperma devono sottoporsi a una serie di test, tra cui uno studio dei loro antecedenti personali e familiari, una valutazione psicologica e andrologica, esami del sangue per escludere possibili malattie infettive e tutte le analisi genetiche necessarie.

Per chi è indicato il ciclo spontaneo?

I risultati della FIVET su ciclo spontaneo sono inferiori a quelli ottenuti sui cicli con stimolazione.

Pertanto, la FIVET su ciclo spontaneo sarebbe indicata nei seguenti casi:

  • Pazienti con una bassa riserva ovarica che non desiderano ricorrere alla donazione di ovociti. In questi casi, rappresenta un’alternativa per coloro che hanno già fatto alcuni trattamenti di fecondazione in vitro con stimolazione e scarsi risultati.
  • Pazienti che non vogliono sottoporsi a una stimolazione ormonale per ottenere più ovociti, poiché l’obiettivo della fecondazione in vitro su ciclo spontaneo è quello di ottenere un singolo ovocita di alta qualità.

In ogni caso, la fattibilità del trattamento dipende dalla diagnosi medica.

Se volete saperne di più sul trattamento fecondazione in vitro su ciclo spontaneo non esitate a contattarci.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *