Donazione

In alcuni casi di sterilità si consiglia di cambiare i gameti della coppia. Si può trattare di ovociti, spermatozoi o di entrambi. Quando non si possono utilizzare i propri ovuli o spermatozoi il trattamento adeguato è la donazione: usiamo quindi gameti di una donatrice e/o di un donatore sempre nel rispetto dei requisiti legali stabiliti dalla legge spagnola.

 

 

Donazione di ovociti

Che cos’è la donazione di ovociti?

La donazione di ovociti è il trattamento di riproduzione assistita mediante il quale si fecondano, in laboratorio, gli ovociti di una donatrice con il seme del partner o di un donatore.

La donazione di ovociti consiste in 3 fasi:

  • Sincronizzazione del ciclo mestruale della paziente con quello della donatrice
  • Preparazione endometriale
  • Fecondazione in vitro degli ovociti della donatrice e successivo trasferimento degli embrioni

Quando è consigliata la donazione di ovuli?

La donazione di ovuli è indicata in quei casi in cui la donna non può ottenere una gravidanza con i suoi ovociti. Le cause più frequenti sono:

  • Età avanzata
  • Scarsa qualità degli ovociti
  • Scarsa riserva dopo vari tentativi FIVET falliti
  • Malattie genetiche

Che esami sono necessari per la donazione di ovociti?

Per realizzare un trattamento di donazione di ovociti sono necessari i seguenti esami:

  • Ecografia ginecologica per scartare patologie dell’utero e delle ovaie.
  • Spermiogramma per valutare la qualità del campione di sperma. Se la qualità del seme è molto bassa, sarà necessario approfondire lo studio andrologico con ulteriori esami addizionali.
  • Cariotipo dell’uomo per scartare anomalie genetiche che possano influire sulla qualità del futuro embrione.
  • Studio delle sierologie per escludere la presenza di malattie infettive trasmissibili geneticamente.

Quanto dura il trattamento di donazione di ovociti?

In un mese il trattamento si può considerare terminato.

Quante volte devo venire in clinica durante la donazione di ovociti?

Per realizzare il trattamento bisognerà venire a Barcellona in due occasioni. La prima volta per organizzare il ciclo e, se necessario, congelare il campione di seme. La seconda per realizzare il trasferimento degli embrioni stesso.

Durante il procedimento si realizzerà un controllo endometriale per mezzo di un’ecografia transvaginale che, se realizzata presso le nostre installazioni, sarà completamente gratuita.

 Madre per donazione di ovuli

Chi sono le donatrici di ovuli?

Le donatrici di ovuli sono ragazze giovani con età compresa tra i 18 e i 35 anni, in buono stato di salute fisica e mentale. Per poter essere donatrici, le ragazze devono passare una serie di test ed esami tra i quali lo studio dei suoi antecedenti personali e familiari, una valutazione psicologica, una revisione medica generale e ginecologica, un’analisi del sangue per scartare possibili malattie infettive e gli esami genetici necessari.

Come assicurarsi della miglior selezione della donatrice?

Al fine di offrire la massima qualità nei suoi trattamenti, Barcelona IVF realizza alle sue donatrici un test genetico per escludere malattie ereditarie gravi.

Ognuno di noi presenta il rischio di avere una malattia genetica anche se non ci sono precedenti in famiglia. Malattie come la Fibrosi Cistica, la Distrofia Muscolare o la Sindrome dell’X Fragile si palesano approssimativamente in 1-2 casi su 8000 bambini nati. Per questo è importante tener presente questo dato quando cominciamo a pensare ad avere un bambino. Malattie meno frequenti come la Talassemia, la Malattia di Gaucher, l’Atrofia Muscolare Spinale e quante altre meritano allo stesso modo di essere considerate data la gravità del pronostico.

Realizzando il test genetico sulla donatrice ed sul padre, potremo individuare quelle alterazioni genetiche che possono sviluppare fino ad un totale di 250 malattie. In questo modo eliminiamo praticamente nella sua totalità il rischio di avere un figlio che presenti una di queste malattie.

Come viene scelta la mia donatrice di ovuli?

L’assegnazione di una donatrice viene realizzata da un’équipe medica specializzata in funzione delle caratteristiche fisiche dei pazienti e dei loro gruppi sanguigni. È’ un compito di grande responsabilità e per questo ogni selezione viene realizzata tenendo conto delle caratteristiche specifiche di ogni paziente

donacion-ovulos-chica

Che informazioni posso avere sulla donatrice di ovuli?

In Spagna la donazione di ovuli è anonima, il che protegge sia l’identità della donatrice che quella dei pazienti e della loro discendenza. Ciò nonostante è possibile ottenere delle informazioni generali sulla donatrice: le sue caratteristiche fisiche, il suo gruppo sanguigno ed età. In Barcelona IVF informiamo le nostre pazienti anche su alcune curiosità che riguardano la donatrice come la sua personalità, i suoi hobby ed il motivo per il quale dona.

Perché è necessaria la sincronizzazione del ciclo con quello della donatrice?

Per realizzare una donazione di ovociti è necessario che la donatrice e la paziente inizino il ciclo contemporaneamente in modo che l’utero della paziente sia pronto nel momento in cui si devono trasferire gli embrioni. Questa fase dura circa 2 - 3 settimane ed è resa possibile dall’assunzione da parte di entrambe di una pillola anticoncezionale combinata

Come preparo il mio endometrio?

Per avere un endometrio preparato a ricevere gli embrioni bisogna realizzare un trattamento ormonale sostitutivo. Il trattamento si inizia con estrogeni e, attraverso un’ecografia vaginale, si controlla il corretto sviluppo dell’endometrio stesso. Una volta ottenuti gli ovociti della donatrice, la paziente inizia con l’assunzione del progesterone in modo che l’endometrio sia recettivo il giorno del trasferimento degli embrioni.

Come si ottengono gli embrioni?

Gli embrioni si ottengono realizzando la fecondazione in vitro degli ovociti della donatrice con il seme del partner o quello di un donatore. Questi embrioni si mantengono in coltura nel laboratorio per 5 giorni fino al loro trasferimento in utero.

Come avviene il trasferimento degli embrioni?

Il trasferimento embrionario è un procedimento semplice che non richiede né ricovero né anestesia. Si introduce un catetere attraverso il canale cervicale in modo da depositare gli embrioni nell’interno dell’utero. Normalmente si trasferiscono 1-2 embrioni anche se la tendenza attuale è quella di trasferire un unico embrione al fine di ridurre i rischi di una gravidanza multipla.

Che si fa degli embrioni non trasferiti?

Se dopo il transfer embrionale rimangono embrioni di buona qualità, questi saranno congelati.

Potrò fare una vita normale durante il trattamento di donazione di ovociti?

Decisamente sì! Fino al giorno del trasferimento è consigliato continuare con lo stile di vita di sempre Per quel giorno raccomandiamo invece di osservare riposo relativo; dopodiché consigliamo di condurre una vita tranquilla evitando sforzi importanti. Non ci sono controindicazioni per viaggiare dopo aver realizzato il trasferimento.

Posso fare qualcosa per aumentare le mie possibilità di successo dopo il trasferimento?

Ci si domanda spesso cosa si può fare dopo il trasferimento per favorire l’insorgere della gravidanza. Non c’è niente di più che si possa fare per aumentare le possibilità di successo a parte aspettare che gli embrioni si impiantino correttamente: condurre un tipo di vita normale e rilassata rimane la cosa migliore da fare.

C’è un numero limite d’intenti per la donazione di ovociti?

Non c’è nessun limite stabilito nel numero di tentativi per la donazione di ovociti, però bisogna tener presente che il 90% dei nostri pazienti riescono ad avere una gravidanza nei primi 3 cicli della donazione di ovociti.

Percentuali di riuscita con la donazione di ovociti (Fecondazione eterologa)

La donazione di ovociti è senza dubbio il trattamento di sterilità con maggiori percentuali di successo dato che si usano ovuli provenienti da donne giovani e senza nessun problema di sterilità. Dati gli ottimi risultati si può pensare al transfer di un unico embrione ed evitare così il rischio di una gravidanza gemellare. Vedere i risultati

I rischi della donazione di ovociti

Il principale rischio della donazione di ovuli è la gravidanza multipla, nel caso in cui si trasferisca più di un embrione. Attualmente, con gli ottimi risultati che si hanno con la coltura lunga blastocisti, molte coppie decidono di trasferire un unico embrione per evitare appunto il rischio di una gravidanza gemellare.

Donazione di seme

In che consiste la donazione di seme?

La donazione di seme consiste nell’usare il seme di un donatore in un trattamento di riproduzione assistita: inseminazione artificiale, FIVET o donazione di ovociti (eterologa).

Quando è indicata?

La donazione di seme è indicata nei seguenti casi:

  • Quando la qualità del seme ne impedisce l’utilizzo
  • Malattie genetiche
  • Assenza del partner maschile

donacion-semen

Chi sono i donatori di seme?

I donatori di seme sono uomini giovani in buono stato di salute fisica e mentale. Per poter essere donatore di seme bisogna passare una serie di esami tra cui lo studio dell’anamnesi personale e familiare, una valutazione psicologica, una valutazione andrologica ed analisi del sangue atte ad escludere possibili malattie infettive, nonché tutti gli esami genetici necessari. Per essere donatore di seme non è sufficiente avere uno spermiogramma normale. Il campione rilasciato deve avere una buona capacità di recupero ed una buona sopravvivenza dopo lo scongelamento.

Come viene selezionato il mio donatore di seme?

La selezione del donatore viene realizzata da un’équipe medica specializzata, in base alle caratteristiche fisiche dei pazienti e dei loro gruppi sanguigni. È' un compito di grande responsabilità e per questo ogni assegnazione viene eseguita tenendo presente le singolarità di ciascun caso.

Che informazione posso avere sul donatore di seme?

In Spagna la donazione di seme è un atto anonimo, il che protegge e tutela sia l’identità del donatore sia quella dei pazienti e della prole. D’altra parte è possibile avere un minimo d’informazioni, come le sue caratteristiche fisiche, il suo gruppo sanguigno e la sua età.

Donazione di embrioni

Cos’è la donazione di embrioni?

La donazione di embrioni è il trattamento secondo il quale la paziente riceve embrioni legalmente donati da coppie che non desiderano più avere figli.

donacion-embriones

Quando è raccomandata la donazione di embrioni?

La donazione di embrioni è raccomandata in quei casi in cui si richiede di ricorrere ad una donazione di gameti e, per motivi etici, si preferisce usare embrioni già esistenti, precedentemente destinati alla donazione.

Che esami si richiedono per la donazione di embrioni?

Per realizzare un trattamento di donazione di embrioni sono necessari i seguenti esami:

  • Ecografia ginecologica per scartare eventuali patologie dell’utero e delle ovaie.
  • Studio delle sierologie per escludere la presenza di malattie infettive trasmissibili.

Chi sono i donatori?

Affinché un embrione possa essere donato ai fini riproduttivi, deve provenire da una coppia in cui entrambi le persone compiono tutti i requisiti legali per essere considerati donatori a tutti gli effetti.

Come si realizza la donazione di embrioni?

Il trasferimento degli embrioni donati richiede unicamente un buon sviluppo endometriale da parte della paziente. Per questo si usa un trattamento ormonale sostitutivo somministrato per via orale o transdermica che si comincia dall’inizio del ciclo mestruale. Qualche giorno dopo si controlla che l’endometrio si sia preparato correttamente e si organizza quindi il giorno del trasferimento. Gli embrioni vengono scongelati il giorno stesso del trasferimento.

Percentuale di successo con la donazione di embrioni

La percentuale di riuscita a seguito di una donazione di embrioni è la stessa che si ottiene in caso di un trasferimento di embrioni congelati, cioè superiore al 40%.