Ti aiutiamo a risolvere i tuoi dubbi

Quali sono le dimensioni normali dell’endometrio?

L’endometrio svolge un ruolo fondamentale nell’instaurarsi di una gravidanza in quanto è lo strato uterino all’interno del quale si impianta l’embrione. Questo tessuto si modifica nel corso del ciclo ovarico in modo da essere pronto a ricevere l’embrione nel momento dell’annidamento. Lo stato dell’endometrio è controllato principalmente da due ormoni: l’estrogeno e il progesterone. 

Lo spessore dell’endometrio è di norma compreso tra 6 e 10 mm. In generale questo spessore si raggiunge attorno al 19°-21° giorno del ciclo mestruale, ovvero quando l’endometrio è recettivo. Questo periodo di tempo è detto finestra d’impianto.

Lo spessore e l’aspetto dell’endometrio sono fattori da tenere in considerazione per capire se un trattamento per la fertilità avrà successo o meno. Un endometrio di 6-10 mm di spessore e con un aspetto trilaminare al momento della visita di controllo è indice di una risposta endometriale positiva al trattamento. È difficile stabilire valori soglia precisi che consentano di sapere se l’embrione si impianterà o meno perché si tratta di un processo complesso in cui sono coinvolti numerosi altri fattori. Per esempio, avere un endometrio trilaminare di 8 mm non dà alcuna certezza che gli embrioni si impianteranno. Viceversa, pazienti con uno spessore endometriale di 6 mm possono ottenere una gravidanza. Ogni caso deve essere valutato e trattato in maniera personalizzata. Quindi non indugiare: contattaci al più presto.