Ti aiutiamo a risolvere i tuoi dubbi

Quali sono i sintomi di un aborto?

Il sintomo più frequente di aborto è la metrorragia, cioè la perdita di sangue attraverso la vagina. Non tutti i casi di metrorragia sfociano in aborto, ma è comunque una situazione di rischio per la gravidanza che è bene tenere in considerazione.

In altre occasioni l’aborto è completamente asintomatico e viene diagnosticato con un’indagine ecografica di routine. In questi casi si rileva l’interruzione del corretto sviluppo embrionale e l’assenza di battito cardiaco.

Il periodo maggiormente a rischio è il primo trimestre di gravidanza, perché è in questa fase che si sviluppa la maggior parte degli organi dell’embrione. Se al termine delle prime dodici settimane di gravidanza viene confermato un corretto sviluppo mediante ecografia, le probabilità di avere un aborto diminuiscono notevolmente.