Ti aiutiamo a risolvere i tuoi dubbi

Quale profilo deve avere una donatrice di ovociti?

La selezione delle donatrici è uno degli aspetti più importanti nell’ovodonazione. Le donatrici sono donne giovani, solitamente di età compresa tra 20 e 30 anni, che vengono precedentemente sottoposte a un check-up per escludere qualsiasi tipo di problema fisico o psichico.

È importante ricordare che Barcelona IVF richiede alle proprie donatrici un test che permette di escludere oltre 400 possibili malattie ereditarie, garantendo in questo modo la massima qualità nel processo di selezione. È il nostro staff medico a occuparsi della scelta della donatrice più idonea per ciascun caso specifico, prestando una particolare attenzione alla somiglianza con la paziente, sia dal punto di vista fisico che del gruppo sanguigno.

L’ovodonazione presso Barcelona IVF è un trattamento di fertilità efficace e sicuro, destinato a tutte le donne che cercano una gravidanza a cui è stato diagnosticato un problema agli ovuli che non può essere risolto in altro modo. Le probabilità di successo dell’ovodonazione sono superiori all’80% e non dipendono dall’età della donna: per questo, la donazione di ovociti è la migliore opzione per ottenere una gravidanza in pazienti con più di 43 anni di età.

La vitrificazione degli ovociti può essere un’alternativa al ricorso alla donazione?

Oggigiorno la procreazione medicalmente assistita offre un’alternativa alle donne: preservare la fertilità mediante la vitrificazione degli ovociti. Vitrificando le cellule uovo a un’età adeguata, le pazienti possono garantirsi una possibilità in futuro, nel caso in cui decidessero di posticipare i loro progetti di maternità. Questa opzione non garantisce una gravidanza al 100%, ma si pone come alternativa alla donazione di ovociti.