Ti aiutiamo a risolvere i tuoi dubbi

Come si calcola la data del parto?

La durata della gravidanza varia notevolmente da donna a donna a causa di numerosi fattori, ma, in generale, il parto può avere inizio in qualsiasi momento tra la 38a e la 42a settimana. Quando il concepimento è avvenuto in maniera naturale, le settimane si contano a partire dal primo giorno dell’ultima mestruazione; in questa sezione, invece, troverai informazioni su come si calcola la data del parto dopo una FIVET.

Molte donne che rimangono incinte dopo un trattamento di fertilità si domandano come vengono calcolate le settimane di gravidanza e la data prevista per il parto, visto che si tratta di gravidanze diverse da quelle naturali.

In una gravidanza mediante FIVET si inizia a contare dal momento dell’impianto, perché la fecondazione è avvenuta in laboratorio circa 48 ore prima. Gli embrioni così ottenuti non seguono il percorso naturale degli ovuli fecondati, che si annidano in utero nell’arco di circa 7 giorni. In questi casi, è più corretto iniziare a contare dal giorno dell’impianto e, per calcolare la data probabile del parto, aggiungere 270 giorni a questa data invece dei soliti 280 o 38 settimane.

È importante ricordare che la data del parto così calcolata è solo approssimativa. Solo una piccola percentuale di donne partorisce il giorno esatto calcolato dal medico.