DONATORI

Che cos’è la donazione di ovuli?

La donazione di ovuli è un atto di generosità attraverso il quale una donna (donatrice) può aiutare altre donne a far avverare il proprio desiderio di essere madre. Ogni donna nasce con un determinato numero di ovuli nelle ovaie, dei quali solo un 0,1% sarà utile durante tutta la sua vita fertile. Con la donazione si utilizza quella parte degli ovuli della donatrice che altrimenti si perderebbero di forma naturale in ogni ciclo ovarico.

Come si donano gli ovuli?

Per la donazione di ovociti bisogna sottomettersi ad un trattamento di stimolazione delle ovaie in modo da sviluppare un numero sufficiente di ovuli. Il trattamento di stimolazione dev’essere controllato e, per questo, si devono realizzare varie visite successive per valutarne la continua evoluzione. Alla fine dello stesso si otterranno gli ovociti attraverso un prelievo ovocitario.  La durata complessiva del processo è di circa 12-15 giorni. Posteriormente ritornerà la mestruazione come in qualsiasi altro ciclo normale.

Perché è importante donare gli ovuli?

Ogni giorno sono sempre di più le coppie con problemi di sterilità. Ci sono per esempio donne giovani che hanno bisogno di ricevere ovuli di una donatrice a causa di una malattia che non permette loro di usare i propri (menopausa precoce, trattamenti con chemioterapia, ecc.). Un altro fattore importante è il ritardo nella ricerca della gravidanza, il che comporta che a partire da una certa età la donna non ha più ovuli sufficienti e/o che gli stessi sono di cattiva qualità. Fortunatamente, grazie alla donazione di ovuli, queste donne hanno la possibilità di raggiungere una gravidanza. Il solo fatto di sapere che molte coppie possono riuscire ad essere felici grazie alla donazione di ovociti è il motivo per cui molte donne decidono di essere donatrici.

C’è un compenso economico per la donazione di ovuli?

Secondo la legge spagnola la donazione di ovuli è un atto altruista, per cui non si può pagare per ottenere ovuli. Nonostante ciò, il processo di donazione di ovociti è complesso e procura una serie di molestie ed inconvenienti come le continue visite mediche ed i controlli, la somministrazione di medicinali o la necessità di mettersi in malattia e assentarsi quindi dal lavoro il giorno del pick-up. Per questi motivi sì che si dà un compenso economico per i disturbi occasionati. Questa retribuzione è regolata dal comitato di Bioetica della Generalitat de Catalunya.

Si può conoscere l’identità della donatrice?

In Spagna la donazione di ovuli è anonima. Mediante l’anonimato si protegge sia l’identità delle donatrici sia quella delle riceventi. Tutta l’informazione rimane custodita in modo strettamente confidenziale nel centro medico dove è stato realizzato il trattamento. In altri paesi, invece, è permesso conoscere l’identità delle donatrici.

Chi può essere donatrice?

Secondo la legislazione vigente, può essere donatrice di ovuli ogni donna tra i 18 ed i 35 anni in buono stato di salute fisica e psichica. Per questo, quando una donna decide di essere donante di ovuli le si realizza uno studio completo che include la revisione ginecologica ed un prelievo di sangue, per confermare la sua idoneità a donare.

Come posso diventare donatrice di ovuli?

Primo contatto

Se desideri essere donatrice, devi semplicemente metterti in contatto con noi per telefono chiamando al 93 417 69 16 o compilando il formulario che troverai in questa stessa pagina. Immediatamente ci metteremo in contatto con te per darti un appuntamento e risolvere ogni tuo dubbio.

Prima visita ed esami necessari

Durante la prima visita avrai un colloquio medico per conoscere la tua anamnesi e raccogliere tutti i dati necessari riguardanti la tua salute. Ti realizzeremo uno studio medico completo, comprensivo di una revisione ginecologica ed analisi del sangue. Durante questa visita potrai ottenere tutta l’informazione dettagliata riguardo i diversi aspetti della donazione di ovuli.

Il trattamento della donazione di ovuli

Per realizzare la donazione di ovuli bisogna stimolare le ovaie con dei farmaci. Durante questo periodo, realizzeremo vari controlli ecografici per essere in grado di valutare l’evoluzione del trattamento (in genere si tratta di circa 3 controlli, uno ogni 2 giorni circa). Quando le ovaie saranno pronte per poter ottenere gli ovuli, organizzeremo la seguente parte del trattamento che è il cosiddetto prelievo ovocitario.

Prelievo ovocitario

Con il prelievo ovarico recupereremo gli ovuli. Per evitare qualsiasi tipo di molestia, il prelievo ovarico si realizza sotto sedazione. La sedazione è un tipo di anestesia leggera in cui resterai addormentata per 15 minuti che è il tempo di durata dell’intervento. Il pick-up si realizza per via vaginale (come nel caso di un’ecografia ginecologica), aspirando gli ovuli prodotti direttamente dalle ovaie. Dopo un paio d’ore dalla fine dell’intervento potrai tornare a casa. Quello stesso giorno è consigliato osservare riposo in casa per cui non è possibile tornare direttamente al lavoro.

Controllo post-trattamento

Durante la prima settimana dopo il pick-up dovrai condurre una vita tranquilla, soprattutto evitando di fare sport cosi come le relazioni sessuali. Una volta che ti saranno arrivate le mestruazioni, dovrai venire in clinica per un controllo medico per assicurarci che tutto sta andando bene.

Domande frequenti

Potrò avere figli dopo la donazione?

La donazione di ovuli non interferisce sulla tua fertilità. La possibilità di tenere figli in un futuro dipenderà da molti fattori però il trattamento per la donazione in sé non riduce il tuo numero di ovuli. Nel corso della tua vita userai solo lo 0,1% di tutti i tuoi ovuli ed il resto si perderà normalmente a seguito di ciascun ciclo ovarico. Questi ovociti che si sarebbero comunque persi sono quelli che si useranno per la donazione.

Ci sono effetti secondari?

A volte potrai avvertire una lieve distensione addominale a causa della stimolazione delle ovaie e disturbi addominali durante il giorno del prelievo ovocitario che però scompariranno spontaneamente dopo la fine del trattamento.

Posso avere relazioni sessuali?

Durante il trattamento di donazione di ovuli dovrai evitare i rapporti sessuali fino all’arrivo della mestruazione dato che esiste un rischio di complicazione tipo dolore addominale o una possibile gravidanza non desiderata.

Una minorenne può donare i suoi ovuli?

No. La Legge spagnola stabilisce come requisito indispensabile per poter donare gli ovuli quello di avere un’età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Quanti cicli di donazione si possono fare?

Secondo quanto stabilito dalla legge spagnola, una donatrice di ovuli può donare fino a che risultino un totale di 6 bambini nati.