Problemi alla tiroide e fertilità, come possono influenzare?

Tiroide e fertilità : Relazione

La tiroide è una ghiandola che si trova nella parte anteriore del collo e la cui funzione è quella di regolare il metabolismo. Si può dire che è come un pannello di controllo che interviene in tutti i processi dell’organismo, compresa la funzione riproduttiva. Se l’ipertiroidismo o l’ipotiroidismo non sono trattati, ci possono essere difficoltà nel concepire un bambino. Pertanto, la tiroide e la fertilità vanno di pari passo sia negli uomini che nelle donne.

Tiroide, come influisce sulla fertilità femminile?

Gli ormoni tiroidei interagiscono con gli ormoni riproduttivi, gli estrogeni e il progesterone per preservare il normale funzionamento delle ovaie e la maturazione degli ovociti.

Pertanto, quando ci sono problemi alla tiroide, la fertilità femminile può essere influenzata.

Se la ghiandola tiroidea rilascia una quantità eccessiva (ipertiroidismo) o insufficiente (ipotiroidismo) degli ormoni tiroidei, può causare:

– alterazioni dell’ovulazione;

– mestruazioni irregolari;

– infertilità o problemi di concepimento;

– problemi per riuscire ad ottenere una gravidanza a termine.

Quando c’è un malfunzionamento della ghiandola tiroidea, l’intero sistema endocrino può essere scompensato. Gli ormoni che controllano il ciclo ovulatorio, FSH e LH, possono essere influenzati cessando l’ovulazione. Quando questo accade, non vengono prodotti ovociti, quindi la fecondazione non è possibile e nemmeno la gravidanza. Per questo motivo, uno degli esami fondamentali della fertilità femminile è il test ormonale, compresa l’analisi degli ormoni tiroidei.

In molti casi semplicemente ripristinando i valori ormonali con farmaci, è possibile ristabilire l’ovulazione e a questo punto è possibile una gravidanza naturale. Tuttavia, se il fattore ormonale non è controllato, si consiglia di ricorrere alla terapia riproduttiva assistita.

Una volta che la gravidanza è in corso, è importante andare periodicamente dal medico specialista per effettuare un controllo della ghiandola tiroidea e quindi mantenere i livelli ormonali sotto controllo.

Problemi alla tiroide e fertilità maschile:

Anche se non è così comune come nelle donne, i fattoti dell’ipertiroidismo o dell’ipotiroidismo possono influenzare anche la fertilità maschile.  Le alterazioni della tiroide influenzano la produzione e la maturazione degli spermatozoi e sono una causa di Teratozoospermia (alterazione seminale in cui c’è un elevato numero di spermatozoi con forme anormali o strane). Inoltre, possono anche causare la disfunzione erettile e diminuzione della libido.

In ogni caso, è importante prestare attenzione ai sintomi che causano ipotiroidismo e ipertiroidismo e consultare un endocrinologo . Lo specialista sarà in grado di valutare le dimensioni della ghiandola tiroidea e misurare il livello dell’ormone TSH, al fine di poter offrire un trattamento per regolare gli ormoni.

Se i livelli ormonali non sono bilanciati con il trattamento, sarà necessario utilizzare tecniche di riproduzione assistita per conseguire la gravidanza.

A Barcellona IVF possiamo aiutarti a ottenerlo, offrendoti il trattamento che meglio si adatta al tuo caso.

Si prega di contattarci.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *